Ambiente e territorio: rinnovata la certificazione Emas a Sarlux

1 dicembre 2016

Ambiente e territorio: rinnovata la certificazione Emas a Sarlux

pontile nave

Un sistema di gestione ambientale improntato sul principio del miglioramento continuo. È questo il senso della Registrazione Emas (Eco-Management and Audit Scheme) cui Sarlux aderisce volontariamente ormai dal 2008. Il Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit, sezione Italia, ha rinnovato il certificato alla controllata Saras fino al 2019, anche tenendo presente che i suoi impianti – dal 2015 – sono più grandi. La Registrazione include infatti le aree dell’ex petrolchimico Versalis di Sarroch che il 31 dicembre 2014 sono passate a Sarlux, gli attuali Impianti Nord, oggi integrati con la raffineria e la centrale elettrica.

Per Sarlux e il Gruppo si tratta di un importante riconoscimento degli sforzi compiuti per rendere i nuovi impianti sempre più compatibili con l’ambiente. In questo modo, Sarlux conferma di tendere ad obbiettivi ambientali sfidanti, che richiedono un continuo sforzo in chiave di sostenibilità, per restare molto al di sotto dei limiti di legge previsti dalla Autorizzazione Integrata Ambientale.

I certificatori del Comitato Ecolabel valutano le modalità di raccolta dei dati sulle prestazioni ambientali, la capacità di esporli in modo chiaro agli stakeholder e, soprattutto, la azioni messe in campo dall’impresa affinché ogni parte del sistema lavori con estremo riguardo alla qualità di aria, terra e mare. Di anno in anno, la serie di dispositivi e presidi a protezione dell’ambiente viene affinata sempre più e tutti i dipendenti sono impegnati nel rendere il sito industriale rispettoso e compatibile con il territorio.

Certificato di Registrazione Emas