LA REGISTRAZIONE EMAS

EMAS-marchio

Sarlux aderisce
al Sistema comunitario di ecogestione e audit

(EMAS – Eco-Management and Audit Scheme) ed è perciò impegnata a migliorare di continuo le proprie prestazioni ambientali.

Ogni anno Sarlux pubblica la Dichiarazione ambientale

che illustra le attività svolte, gli aspetti ambientali e gli obiettivi
che l'azienda si è prefissata per una crescente sostenibilità.


download


Edizione 2018 della Dichiarazione ambientale


Registrazione EMAS – Eco-Management and Audit Scheme

03_IMM_1134 RItaglio

SICUREZZA

SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

La salvaguardia dei lavoratori
e la prevenzione degli infortuni

sono valori primari per Sarlux,

tutelati di giorno in giorno con l’applicazione rigorosa dei migliori standard di sicurezza.
Il documento Politica per la Prevenzione degli Incidenti Rilevanti, la Tutela della Salute e Sicurezza dei Lavoratori e dell'Ambiente che riassume e certifica l'impegno della società per il conseguimento di questi obiettivi.
Il Sistema di Gestione della sicurezza è certificato (leggi) rispetto allo standard OHSAS 18001 2017-2020.

download


Certificazione OHSAS 18001 2017-2020


Politica per la Prevenzione degli Incidenti Rilevanti, la Tutela della Salute e Sicurezza dei Lavoratori e dell'Ambiente

 

Sarlux monitora tutti gli aspetti ambientali,

da quelli relativi alle materie prime e i prodotti, ai trasporti – marittimo e stradale – fino ai consumi energetici. Ogni anno investe importanti risorse per applicare al sito industriali le più recenti soluzioni tecnologiche, nel nome della compatibilità con il territorio e la comunità.
Il Sistema di gestione ambientale Sarlux è certificato EMAS dal Comitato Ecolabel-Ecoaudit (Sezione EMAS Italia) e ISO 14001 dal Lloyd's register LRQA.



download


Certificato EMAS


Certificato ISO 14001 LRQA

 

 

RESPONSABILITÀ SOCIALE

 

Sarlux è attenta
al rispetto delle proprie persone
e del personale indiretto, dipendente dalle ditte d’appalto.

Responsabilità sociale vuol dire anche condivisione delle conoscenze con il territorio, con i giovani, per stimolare la diffusione della cultura industriale e imprenditoriale. Per questo, funzionari Sarlux mettono a disposizione degli studenti della scuola secondaria le loro conoscenze in materia tecnico-economica, per aiutarli ad orientarsi nel difficile passaggio tra scuola e mondo del lavoro.

a41 taglio

L’efficienza energetica

costituisce per Sarlux obiettivo strategico fondamentale
per il miglioramento ambientale complessivo dello stabilimento.

Sarlux ha realizzato importanti investimenti per la sostenibilità del proprio ciclo produttivo e il complesso costituito da Impianti Sud e Impianti Nord rappresenta oggi un grande ciclo integrato di produzione di prodotti petroliferi raffinati, prodotti petrolchimici ed energia. certificato dal riconoscimento da parte del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) di circa 187.000 titoli di efficienza energetica

Il sistema di gestione per l’energia di Sarlux è certificato da RINA e IQNET conforme alla norma ISO 50001:2011

download


Certificato RINA


Certificato IQNET

21_BH_084 RItaglio

ARIA

ACQUA

La qualità dell’aria
nella zona del sito industriale Sarlux
è monitorata costantemente
attraverso due network distinti: la rete di rilevatori dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente Sardegna e quella di Sarlux. Entrambe forniscono dati in tempo reale, così da garantire che i valori restino al di sotto delle soglie di legge e, se necessario, di effettuare gli interventi necessari.
Consapevole
dell’importanza delle fonti idriche,
Sarlux ha notevolmente ridotto
i consumi di acqua dolce:
nel 2015, oltre la metà dei consumi proveniva da riciclo: il 27 per cento da recupero interno e un altro 27 per cento da dissalazione.
Fondamentale anche la tutela del mare:
da anni vigono criteri molto severi imposti alle navi ammesse all’attracco del porto Sarlux e la qualità delle acque è analizzata periodicamente da biologi, oltre che dai tecnici Sarlux del laboratorio della raffineria, particolarmente all’avanguardia.
 
riciclo EMAS
 
 

SUOLO

 
Il rispetto del suolo e del sottosuolo si concretizza in due attività distinte:
bonifica e prevenzione.
Nel 2004, nell’ambito del piano di caratterizzazione, sono iniziate le analisi utili a definire gli interventi necessari alla protezione ambientale dei terreni sui quali si trova il sito industriale. Il programma ha visto la realizzazione di una barriera idraulica.
Tra i momenti salienti di un percorso articolato, che si attua a sito industriale ancora attivo, vi è la presentazione del progetto di bonifica della matrice suolo al Ministero dell’Ambiente, risalente a inizio 2016.
Su alcuni hot spot, inoltre, le attività di risanamento sono già in corso.
Quanto alla prevenzione,
tra le misure più efficaci vi sono la pavimentazione delle pipeline della raffineria e la realizzazione di doppi fondi ai serbatoi,
che prevengano eventuali infiltrazioni.

_39A0974 taglio