EFFICIENZA ENERGETICA

Sarlux promuove la cultura del risparmio energetico
come “filosofia” di un’industria moderna e sostenibile

Uno stabilimento efficiente

La sfida del risparmio e dell’efficienza energetica rappresentano per Sarlux un tema di grande sensibilità e uno degli elementi strategici più rilevanti perché consente di coniugare obiettivi di compatibilità ambientale con quelli della competitività.

I consumi interni di energia sono dovuti alla combustione di prodotti petroliferi e all’utilizzo di energia elettrica e termica (vapore).
L’impegno nel miglioramento dell’efficienza energetica del sito è iniziato già tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta,
con importanti investimenti per recuperare calore ed energia.

efficienza 400px hoverbox

Nel corso degli anni, sono stati realizzati importanti interventi di recupero termico che, unitamente alle attività gestionali, hanno consentito di ridurre costantemente i consumi energetici, per una sempre maggior salvaguardia delle risorse ambientali e dell’ecosistema di riferimento.

Grazie a questi importanti investimenti, anche per il 2017, sono stati riconosciuti a Sarlux, da parte del Gestore dei servizi energetici (GSE), circa 31.000 Titoli di Efficienza Energetica (TEE, conosciuti anche come Certificati bianchi), equivalenti al risparmio di 31.000 tonnellate equivalente di petrolio (TEP), che costituiscono un incentivo al mantenimento di investimenti per il miglioramento dell’efficienza energetica.

risparmiati 31.000 TEP
equivalenti a oltre 166 milioni di kilowattora con cui si potrebbe tenere accesa una lampadina da 100 watt
per 190 anni

Un ulteriore passo per migliorare le performance in termini di efficienza energetica è il conseguimento di una piena conoscenza dei consumi energetici dello stabilimento, al fine di identificare meglio le potenziali aree di miglioramento nel breve, medio e lungo periodo.

Per questa ragione Sarlux ha realizzato l’Energy Management Dashboard, un sistema di monitoraggio dei consumi energetici che, usando dati provenienti direttamente dal campo ed elaborati secondo logiche legate alla tipologia di impianto e alla tipologia di vettore energetico, consente la realizzazione di analisi energetiche complessive e di dettaglio.

Inoltre, a testimonianza di un impegno continuo su questo fronte, Sarlux ha deciso di dotarsi di un Siste­ma di gestione dell’energia (SGE), conforme alla norma UNI EN ISO 50001:2011, allo scopo di migliorare le proprie prestazioni energetiche, riducendo consumi, emissioni e costi, e utilizzando in maniera più efficiente gli im­pianti ad alto consumo energetico.

Nel 2018, il Sistema di gestione per l’energia è stato certificato da RINA e IQNET conforme alla norma ISO 50001:2011. 

Download certificato RINA
Download certificato IQNET
efficienza 400px hoverbox

L’efficienza energetica del ciclo integrato Sarlux

Il complesso costituito da Impianti Sud, IGCC e Impianti Nord, rappresenta un grande ciclo integrato di trasformazione degli idrocarburi in ingresso in prodotti petroliferi raffinati, prodotti petrolchimici e in energia.

efficienza energetica ciclo integrato sostenibile Sarlux ITA

Il ciclo integrato Sarlux

L’efficienza energetica del ciclo integrato è data dal rapporto tra l’energia in ingresso e l’energia in uscita
come somma del contenuto energetico dei prodotti petroliferi e dell’energia venduti.

La differenza tra l’energia in ingresso e quella in uscita è dovuta principalmente al consumo interno di energia necessario all’esercizio dei processi produttivi e all’energia che viene utilizzata nello svolgimento delle attività.

Il ciclo integrato Sarlux ha un elevato livello di efficienza
con un valore consolidato superiore al 91 per cento nell’ultimo quadrien­nio.

Sarlux produce energia elettrica destinata alla rete nazionale in grado di soddisfare il 40% del fabbisogno della Sardegna.

efficienza 400px hoverbox

L’efficienza energetica dell’impianto IGCC

L’impianto di gassificazione a ciclo combinato cogenerativo IGCC (Integrated Gasification Combined Cycle) di Sarlux produce energia elettrica destinata alla vendita, idrogeno e vapore destinati all’utilizzo nel ciclo di raffinazione a partire dagli idrocarburi pesanti: una sostanza proveniente dagli impianti di raffinazione altrimenti utilizzata per produrre olio combustibile (tar).
Questa sostanza viene poi gassificata, cioè purificata e trasformata in syngas, un gas di sintesi pulito, simile al metano.
Il syngas viene impiegato per attivare le turbine e produrre energia elettrica.

L’IGCC è un impianto di cogenerazione a ciclo combinato, in quanto consente di generare contemporaneamente elettricità da immettere nella rete, idrogeno e vapore per alimentare gli impianti della raffineria.

L’efficienza energetica dell’impianto IGCC è data dal rapporto tra l’energia in ingresso sotto forma di idrocarburi e di energia elet­trica consumata e l’energia in uscita sotto forma di energia elettrica, vapore, idrogeno e zolfo.

I valori di efficienza dell’impianto IGCC sono molto superiori a quelli ottenibili nelle centrali termoelettriche tradizionali.

I dati mettono in evidenza, nel 2017, un valore consolidato di circa il 50 per cento.

efficienza 400px hoverbox

L’efficienza energetica del ciclo di raffinazione
di Sarlux, Impianti Sud e Impianti Nord

Per quanto riguarda l’efficienza energetica del ciclo di raffinazione di Sarlux, Impianti Sud e Impianti Nord, il valore è dato dal rapporto tra l’energia in ingresso, come somma del contenuto energetico delle materie prime del ciclo di raffinazione e dell’energia acquistata dall’esterno, e l’energia in uscita dal ciclo di raffinazione, come somma del contenuto energetico dei prodotti petroliferi e dell’energia venduti.

Anche in questo caso Sarlux registra elevati valori di efficienza energetica, con un dato consolidato che si attesta al 93 per cento nel 2017.

aria flat 400px