25 Ottobre 2019  -  

  |   tutte le news   |  

Gruppo Saras, continua evoluzione verso l’innovazione.

Il mondo dell’energia avverte sempre più la necessità di avvalersi di professionalità con formazione multidisciplinare e sensibilità per le tematiche ambientali in grado di cogliere le nuove opportunità e di sviluppare un proficuo dialogo tra le varie realtà coinvolte.

Il Gruppo Saras collabora, con il finanziamento di una borsa di studio, al master SAFE in “Gestione delle risorse energetiche” finalizzato all’apprendimento di metodologie integrate di gestione delle risorse energetiche e al continuo aggiornamento professionale.

In un settore internazionale, come quello petrolifero, caratterizzato da un altissimo livello di competitività, la capacità di innovarsi, di stare al passo con le nuove tecnologie digitali e la massimizzazione dell’efficienza di produzione compresa quella energetica risultano indispensabili per riuscire a essere protagonisti, mantenendo sempre come obiettivo il rispetto per l’ambiente e quindi la sostenibilità.

Il ruolo di Sarlux nella rivoluzione digitale del settore energetico

Nel corso degli anni la raffineria Sarlux ha adottato un sistema unico di gestione HSE (Health, Safety and Environment), l’Energy Team si occupa della gestione energetica della raffineria e altri settori della raffineria si occupano del miglioramento continuo della prestazione energetica (Operations, Technology) e del mantenimento degli impianti sempre efficienti (Asset).

Per questo è fondamentale avvalersi di figure professionali adeguate alla gestione e allo sviluppo dell’Energy Management System (certificato conforme alla norma ISO 50001 nel 2018).

Competenze richieste anche in Sartec, Saras Ricerche e Tecnologie, altra società controllata dal Gruppo Saras, in cui il team della ESCo si occupa di progettazione e realizzazione di progetti di efficienza energetica con un focus particolare nel settore O&G.

Project work “Digital by design: soluzioni organizzative nell’era della rivoluzione digitale”

La digitalizzazione dei processi e l’introduzione di nuovi “sistemi intelligenti” (machine learning, strumenti e tecnologie big data e analytics) sono le sfide che il Gruppo Saras ha deciso di affrontare nei prossimi anni, anche con investimenti sulla formazione di figure professionali adeguate

In occasione della XX edizione del Master SAFE in Gestione delle risorse energetiche, è stato realizzato da un gruppo di studenti il Project work “Digital by design: soluzioni organizzative nell’era della rivoluzione digitale”.

L’introduzione di tecnologie digitali nei processi aziendali determina impatti dirompenti anche sulle strutture organizzative.

Il progetto sonda, attraverso un’analisi comparativa di esperienze di digitalizzazione in aziende del settore energetico, con particolare riferimento al settore Oil&Gas, in che modo e con quali strumenti queste realtà hanno integrato le soluzioni digitali all’interno dell’organizzazione, quali necessari cambiamenti sono stati messi in atto e quali impatti hanno generato nel modo di gestire i processi, nelle modalità lavorative, nella cultura aziendale e nella gestione delle persone.

Attraverso un’analisi di benchmark di esperienze analoghe, si sono identificate delle best practice nel settore energetico utili a Sarlux per gestire il cambiamento dettato dall’introduzione dell’elemento digital nei suoi processi operativi, affinché dalla fase di “progetto pilota” si possa, il più agilmente possibile, passare a una nuova organizzazione che pensi, parli e operi naturalmente “in digitale”.

#digitalsaras

Il programma di digitalizzazione della raffineria Sarlux #digitalSaras sfrutta le potenzialità della rivoluzione industriale 4.0 e punta a operare un’evoluzione tecnologica e di mentalità: oltre all’individuazione di numerose tecnologie digitali incentrate sulla capacità di migliorare il lavoro del personale e ottimizzare i processi produttivi, il piano implica, infatti, vari aspetti della «vita aziendale».

Nel processo di digitalizzazione è coinvolto il 75 per cento del personale dello stabilimento, con 2000 ore di formazione in aula e online su tecnologie e nuovi strumenti, 430 ore di attività di formazione per change management.

La digitalizzazione dei processi di raffineria si articola su quattro livelli: Digital Units, Asset Management, Digital Foundations e Field Operations. Alcune tecnologie sono già sviluppate su scala industriale, altre sono in via di sviluppo.

Field Operations (Digital checklist, Health Safety and Environment) è il filone che impatta maggiormente sulla struttura organizzativa: tablet in dotazione ai lavoratori, dispositivi digitali collegati alla sala controllo per la sicurezza sul lavoro e dispositivi per migliorare la gestione delle emissioni odorigene.

Il Gruppo Saras è uno dei principali operatori europei nella raffinazione del petrolio ed è attivo anche nel settore della produzione di energia elettrica. Direttamente e attraverso le proprie controllate, il Gruppo vende e distribuisce prodotti petroliferi nei mercati nazionali e internazionali. Inoltre, il Gruppo produce e vende energia elettrica attraverso le controllate Sarlux Srl (impianto IGCC) e Sardeolica Srl (parco eolico). Il Gruppo offre poi servizi di ingegneria industriale per il settore petrolifero, dell’energia e dell’ambiente attraverso la controllata Sartec Srl.


25 Ottobre 2019  -  

  |   tutte le news   |